Sigla! – Emmy 2012

È tempo di nomination! Sono uscite infatti le liste dei candidati agli Emmy 2012. Tranquillo, non ti ammorberò con l’elenco di tutte le categorie e relativi attori, attrici, sceneggiatori, musicisti, fotografi, autori e compagnia bella. Sono felice che gli show che seguo e amo vengano universalmente catalogati come fichissimi, ma di star qua a fare previsioni poco m’interessa. Se proprio non puoi farne a meno ti assicuro che tutti i blog e siti di genere ne stanno parlando quindi ci metti poco a trovare quello che vuoi sapere.

Quello che invece vorrei fare è dare un po’ di spazio alle sigle. Primo perché nella confusione dei grandi nomi di solito vengono un po’ snobbate e secondo perché so bene quanto creare quei 30” o 90” di presentazione comporti diottrie perse, notti insonni e weekend saltati. Il risultato è la soddisfazione di dare alla luce piccoli capolavori di grafica, creatività e montaggio che poco hanno da invidiare alle serie che rappresentano. Un esempio? La sigla di Game of Thrones che l’hanno scorso si è giustamente portata a casa il suo bel premietto. Personalmente non amo molto il fantasy, quindi non seguo la serie, ma gli opening sono davvero ben fatti.

Ma veniamo ai candidati di quest’anno. Le nomination sono cinque, ma, dato che in concorso vanno solo le serie di ultima produzione, purtroppo solo due sono nostre vecchie conoscenze.

AMERICAN HORROR STORY: delirante, psicotica e dolorosamente angosciante come, almeno sulla carta, si presentava la serie di Ryan Murphy. Realizzata da Prologue, sotto la direzione creativa del designer Kyle Cooper.

NEW GIRL: un’unica carrellata buffa e colorata, incentrata sulla persona di Zooey Deschanel che ovviamente se la canta e se la suona. A dirigere, John Priday dei Framework Studios di Los Angeles.

MAGIC CITY: serie originale del canale Starz che narra le vicende di un magnate alberghiero della Miami degli anni ’60 alle prese con un boss della mafia. Gli opening sono della Imaginary Forces. Carini eh, però dai, le riprese sott’acqua ci sono anche nelle sigla di The Big C che è decisamente più gioiosa e particolare. E poi a noi ‘ste sirene mancate c’hanno anche un po’ rotto.

GREAT EXPECTATIONS: una sequenza suggestiva ad aprire la serie che ha l’infausto compito di riportare in tv per l’ennesima volta la novella di Dickens. Realizzata dallo studio Momoco che, c’è poco da dire, ne sa.

STRIKE BACK: Sempre Momoco, appunto. E sempre Nic Benns a produrre. Anche se secondo me in questo caso la nomination gliel’hanno data sulla fiducia. La serie pare molto maschia: guerra, soldati, vecchi rancori. Le solite cose, insomma.

Secondo me se la giocano l’horror e la letteratura. Tu, invece, che dici?

Annunci

2 thoughts on “Sigla! – Emmy 2012

  1. Pingback: Sigla! – Emmy 2013 | Semiserial

  2. Pingback: Sigla! – Misfits | Semiserial

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...